Barbablu

della curiosità e del coraggio

drammaturgia: Luca Mantovani

con: Sabrina Carletti e Mirko Segalina

Ada e Sofia sono sorelle molto unite. Vivono in un casa piccina, ma non se ne curano: insieme non si annoiano mai! Un giorno, però, ecco che dal nulla spunta il barone Barbablu, a domandarle in moglie – e chi mai vorrebbe sposare un uomo colla barba color della notte? Ma la Madre delle ragazze è di tutt’altro avviso e, già pregustando gli agi di una vita da nobile, s’affretta a mandare Ada in sposa al barone.

Quando Ada scomparirà senza lasciar traccia, toccherà a Sofia raccogliere tutto il proprio coraggio, lasciare la casetta alla volta del castello, per scoprire che fine ha fatto la sorella e quale terribile segreto nasconde Barbablu.

Accostandoci al mondo della fiaba, Barbablu ci ha subito catturato per la sua singolarità: il lineare evolversi degli eventi e il controllato ricorso al fantastico, catalizzatori di umanissime vicende, sanno parlare con vivace immediatezza al pubblico di oggi come a quello di Perrault. E se la morale non cambia, cambiano le implicazioni che questa ha per noi: davvero la curiosità non è senza conseguenze.

Perché?, chiede il bambino curioso. Perché è così!, taglia corto l’adulto distratto. Sì, ma perché?, lo incalza il bambino. E qui, già, la pazienza dell’adulto è venuta meno.

Lavorando alla nostra versione di Barbablu, ci siamo appropriati dei cliché fiabeschi, con divertito entusiasmo abbiamo voluto sconvolgerne gli esiti, li abbiamo contaminati di comicità e horror movie, per provare a ragionare di controllo e curiosità, obbedienza e conoscenza, infanzia e consapevolezza di sé.

L’eroina di Perrault l’abbiamo raddoppiata (o forse divisa), a Barbablu abbiamo prestato la maschera di Madre (o forse viceversa), con ostinazione e magari un poco di ingenuità siamo andati a caccia di tutte le domande taciute e le abbiamo compresse in un ordigno ad orologeria. Insieme a Sofia e Ada, abbiamo scoperto che ci sono modi diversi di aprire la stessa porta, possibilità diverse al di là di essa e che varcare la soglia proibita può diventare un atto di amore e di ribellione – un atto di conoscenza necessario per diventare grandi e, attraverso quel varco, andare nel mondo.

Scheda tecnica

genere: prosa

durata: 1 ora

cast: 2 attori/1 tecnico

Gallery

Download